Castelli del Lazio Trevinano e Torre Alfina.

autobus_presentazione

I CASTELLI DEL LAZIO
DOMENICA 17 SETTEMBRE

TREVINANO & TORRE ALFINA

Partenza in Bus GT da Scauri alle ore 7:00, Formia ore 7:20, Gaeta ore 7:35 per Trevinano (VT) dove inizieranno le nostre visite. Lungo il percorso verrà effettuata una pausa caffè. La giornata ci condurrà alla scoperta di due affascinanti castelli della Tuscia, territorio dell’alto Lazio ricco di storia, tradizioni e suggestivi paesaggi ancora incontaminati. La prima tappa sarà a Trevinano per visitare l’imponente mole del suo castello Boncompagni Ludovisi ancora oggi di proprietà della famiglia , che da quasi un millennio sovrasta l’antico borgo adagiato sul fianco di una collina. Sorto in prossimità della via Francigena, il castello ed il suo abitato viene menzionato già sul finire del XII secolo nel Trattato di Pace tra le città di Acquapendente e Orvieto ed assegnato alla famiglia dei Visconti di Cambiglia. Nel corso del Medioevo il maniero passò ai Monaldeschi della Cervara e nel Seicento fu venduto dalla Camera Apostolica ai marchesi Bourbon del Monte, che ne mantennero la proprietà sino al 1910, quando la marchesa Stephanie Bourbon – ultima erede del ramo toscano – sposò il principe Paolo Boncompagni Ludovisi, famiglia che attualmente ne conserva la proprietà. Il castello si presenta oggi nella veste di signorile dimora rinascimentale, dovuta ai restauri patrocinati dai Monaldeschi della Cervara sul finire del Cinquecento. Di notevole interesse anche la piccola chiesa di San Rocco annessa alla proprietà, all’interno della quale si conservano preziose, seppur lacunose, testimonianze della pittura cinquecentesca di influenza umbro-senese.

PRANZO AL RISTORANTE

Dopo il pranzo, si proseguirà alla scoperta del castello di Torre Alfina, da pochissimi mesi riaperto dopo tanti anni di chiusura. La possente e imperiosa fortezza, che con le sue maestose torri merlate, rivestite pietra scura, si presenta al visitatore come una delle più belle e affascinanti dimore medievali del territorio umbro-tosco-laziale. Costruito su antichissime torri di avvistamento altomedievali, il palazzo fu dimora di importanti famiglie già a partire dal XIII secolo, come i Risentii e i Monaldeschi di Orvieto, che dominarono questo luogo dalla fine del 1200 fino alla seconda metà del 1600, quando impressero una nuova veste rinascimentale al primitivo castello medievale. Al termine delle visite partenza in pullman GT per Formia con sosta lungo il percorso con arrivo previsto alle ore 20.00.

€ 55 “riservato ai soci”

La quota comprende : Bus GT, Pranzo al ristorante, visita guidata, accompagnatore CTA, parcheggi

La quota non comprende : Ingressi, assicurazione Annullamento € 7 facoltativa